Le aste giudiziarie

Le aste giudiziarie


Le aste giudiziarie immobiliari sono quelle attività processuali, regolate dall’Ordinamento Giuridico italiano, attraverso le quali il Giudice dispone la vendita forzata di un bene immobile di proprietà dell’esecutato o del fallito, sia esso una persona fisica o giuridica al fine di ottenere una liquidità con la quale soddisfare, in tutto o in parte, i creditori intervenuti nel processo.

La vendita tramite asta giudiziaria, ha modalità differenti dalla tradizionale vendita tra privati o tra società e privato. Le modalità di acquisto, i passaggi formali, i tempi, i costi occulti e le eventuali problematiche tecniche o legali, necessitano di una conoscenza specifica in materia, onde evitare errori o spiacevoli sorprese dopo l’aggiudicazione.

Il tribunale effettua la vendita del bene nello stato di fatto e di diritto nel quale esso si trova.

L’Art. 2922 c.p.c. recita: “Nella vendita forzata non ha luogo la garanzia per i vizi della cosa. Essa (la vendita) non può essere impugnata per cause di lesione”.

Sostanzialmente, chi partecipa all’asta deve assumersi l’onere dell’acquisto sotto tutti i punti di vista.

Alcuni tribunali citano la seguente dicitura all’interno dei pubblici avvisi di vendita: “la presenza della documentazione allegata non deve sollevare l’interessato ad effettuare tutti i controlli e le verifiche sul bene che intende acquistare (…)” o ancora “la vendita forzata non è soggetta alla norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essere revocata per alcun motivo; conseguentemente l’esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere ivi compresi, per esempi, quelli urbanistici ovvero derivanti dalla eventuale necessità di adeguamento degli impianti alle leggi vigenti, spese condominiali non pagate dal debitore per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati nella perizia non potranno dar luogo al alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi tenuto conto nella valutazione dei beni.

La documentazione che accompagna la vendita potrebbe non essere sufficiente per fare le debite valutazioni e avere un quadro tecnico e giuridico sullo stato dell’immobile e solo un controllo aggiuntivo dà la possibilità di evidenziare eventuali problematiche o peculiarità relative all’acquisto del bene. La perizia eseguita dal tecnico incaricato dal tribunale, potrebbe risalire a diversi mesi, se non anni addietro e nel frattempo il valore del bene potrebbe aver subito delle variazioni, dovute anche ad eventuali modifiche di leggi o normative.

Il servizio di consulenza e assistenza di Aste Giudiziarie Immobiliari creato e proposto da Studio Fenice, offre la garanzia di un acquisto sicuro, con la certezza per il cliente che il versamento del compenso avverrà esclusivamente in caso di aggiudicazione dell’asta.

Consulente Anna Rita Piccinini

DSC_9137 c cc

Anna Rita Piccinini è la consulente e titolare di Studio Fenice, società proprietaria del sito…
Ulteriori Dettagli

  • Ufficio Modena: 059 351431 - Ufficio Bologna: 051 3179766
  • Cellulare Modena: 391 4742960 - Cellulare Bologna: 373 7199696

Richiedi Informazioni

Loading...